Homepage

Header quaderni con sottotitolo
I Quaderni di sAu

La scrittura collettiva. Attualità di un’utopia educativa

In questo articolo, seguendo l’esperienza raccontataci da don Lorenzo Milani, l’autore illustra la tecnica della scrittura collettiva sperimentata nella Scuola di Barbiana, dalla sua modalità di funzionamento alle sue principali caratteristiche, fino alla fondamentale differenza con la “scrittura collettanea” dell’Intelligenza Artificiale.

La prospettiva psicosomatica come pratica clinica incentrata sul coinvolgimento del paziente

L’articolo illustra i limiti dell’approccio biomedico, che ancora oggi rappresenta la cultura dominante, se applicato alle strategie finalizzate a modificare gli stili di vita e i comportamenti delle persone affinché siano salutari. Viene prospettato il modello bio-psico-sociale come cornice alternativa entro la quale proporre nuove strategie e comportamenti. 

Il turismo enogastronomico. Luci e ombre di un fenomeno in ascesa. Intervista a Valerio Mancini

L’intervista a Valerio Mancini (Direttore del ​​Centro di ricerca divulgativo della Rome Business School) esplora il ruolo cruciale del turismo enogastronomico, diventato un aspetto imprescindibile del turismo italiano, riconosciuto a livello mondiale per l’eccellenza del Made in Italy. 

Dalla “correzione” alla “collaborazione”.
Origine ed evoluzione dei Centri di scrittura

L’Articolo affronta il tema dei Centri di scrittura da una prospettiva storica, volta ad approfondire la loro origine ed evoluzione nel tempo, fino alla definizione di un nuovo status e ruolo nella contemporaneità, in contrasto con un immaginario collettivo ancora legato al ‘vecchio’ paradigma di metodo e approccio pedagogico diffusosi negli anni ‘50-’60 del Novecento.

Acta diurna
I prossimi eventi cui parteciperemo

3-6 giugno 2024

The topicality of the School of Barbiana on the centenary of the birth of don Lorenzo Milani

Panel nel contesto della terza conferenza internazionale di Scuola Democratica

Più informazioni sull’evento

Gli eventi che segnaliamo

23 febbraio 2024

Dalla parte degli ultimi. Attualità del pensiero e dell’esperienza di don Lorenzo Milani

Evento organizzato dal Comune di Cerreto Guidi

Più informazioni sull’evento

Pubblicazioni in uscita

Curiosità e comunicazione: a colloquio con il Professor Luca Toschi

Intervista al Professor Luca Toschi a cura del Direttore di Confagricoltura Siena Gianluca Cavicchioli

Più informazioni

Nuove tecnologie che generano innovazione. Il progetto artigianale degli strumenti di lavoro

L’Introduzione Generativa pone l’attenzione sull’idea di artigianato di Renzo Piano, che non deve rimandare a un concetto di lavoro basato sulla solitudine, orientato alla tradizione e chiuso all’innovazione. Al contrario, è un artigianato che deve fare perno sulla sperimentazione, sulla necessità di divergere e uscire dal seminato.

Piano, R. (2017), La responsabilità dell’architetto. Conversazione con Renzo Cassigoli. Firenze: Passigli Editori

Le nuove tecnologie e il conflitto tra cognizione ed emozione
L’Introduzione Generativa recupera il volume di Donald Norman – che, fin dalla sua prima uscita alla fine degli anni Ottanta, ha radicalmente cambiato l’idea e i principi del design – per affrontare la relazione strettissima tra mente e cervello. Una relazione tutta da studiare per inquadrare i temi attuali connessi al dibattito sul Machine Learning e sull’Intelligenza Artificiale.

Norman, D. (2014), La caffettiera del Masochista. Il design degli oggetti quotidiani, Firenze, Giunti

Eppur aumenta…

L’Introduzione Generativa recupera l’articolo di Douglas Engelbart, fondatore dell’Augmentation Research Center, per avviare una riflessione sul concetto di ‘aumentare’ l’intelletto umano per affrontare una situazione complessa. Un concetto oggi necessario per la progettazione delle interfacce di interazione uomo-macchina.

Engelbart, D. (1962), Augmenting the Human Intellect: A Conceptual Framework, Menlo Park, Stanford Research Institute

Paulo Freire e la ricerca inquieta

Perché ri\leggere oggi questa opera così marcata da un preciso clima culturale? Politica, anche nel senso più limitante del termine? Per ribadire alcuni concetti – tra i quali l’impostazione di un’idea di educazione realizzata in comunione tra educatori ed educandi, saldamente ancorata alla realtà, basata sul dialogo – che non possono essere dimenticati.

Freire, P. (2004), La pedagogia degli oppressi, EGA

Il Cronobook. Una proposta di scrittura “generativa” della biografia di don Milani per rafforzare la relazione tra filologia e critica

Non l’ennesima biografia di don Lorenzo Milani, ma una raccolta sistematica e scientifica che, a partire dall’analisi delle ricostruzioni storiche più accreditate, mette a sistema le narrazioni circa la vita del Priore di Barbiana con le informazioni derivanti direttamente dai suoi scritti e dai racconti dei testimoni diretti.

Dal personal al company branding per una comunicazione condivisa

L’Ufficio Comunicazione del Policlinico di Milano presenta un caso concreto di Comunicazione Generativa, attraverso la discussione dei risultati di un percorso di costruzione di comunità orientato all’orchestrazione delle tante voci dei professionisti della salute attivi sui social media.

Dove sono le politiche del cibo?

Da diversi anni si rileva una crescente attenzione nei confronti del cibo. Esso è un elemento centrale della nostra salute, un fattore di benessere psicofisico, un medium di socialità. Ma chi ne stabilisce le politiche a livello locale, nazionale ed europeo?

Chat GPT di testo

A partire dal contributo pubblicato per il volume Libri di testo e contenuti didattici digitali. Un dialogo possibile? (Carocci Editore, 2023), Daniele Barca approfondisce le funzionalità di Chat GPT che possono favorire l’apprendimento e l’insegnamento a scuola.

La Rassegna bibliografica

Sfidare il capitalismo

di Bernie Sanders

sfidare-il-capitalismo

Paulo freire, più di sempre.

Una biografia filosofica

di Walter Omar Kohan

freire

Quale scuola nel mondo invisibile delle nuove tecnologie

di Marshall McLuhan
educazione eta elettronica

Storia delle nostre paure alimentari. Come l’alimentazione ha modellato l’identità culturale

di Alberto Grandi

9788855232326_0_536_0_75

I Quaderni di sAu

I Quaderni di sAu sono l’organo di comunicazione del Centro Ricerche “scientia Atque usus” per la Comunicazione Generativa ETS, una testata giornalistica regolarmente iscritta al Tribunale di Firenze dal 7 settembre 2022.

Il giornale nasce con lo scopo di dare voce alla Comunità di sAu, a tutti coloro che, a vario titolo, con conoscenze, competenze, abilità, saperi i più diversi, sostengono, nei vari Ambiti d’intervento, la realizzazione dei Progetti del Centro Ricerche.

I contributi che animano i Quaderni di sAu hanno nature differenti. 

La redazione, infatti, pubblica: Articoli e Interviste (sia in formato testuale che multimediale), Recensioni, Introduzioni Generative, Noterelle.

Per ulteriori informazioni sulla natura dei contributi pubblicati e sulle modalità di collaborazione, scarica le nostre Indicazioni editoriali.

La redazione 

La redazione dei Quaderni di sAu è costituita da ricercatori e ricercatrici che collaborano ai progetti del Centro Ricerche sAu
La Collana scientia Atque usus
Il Centro Ricerche ha dato vita, in collaborazione con la Casa Editrice Leo S. Olschki, ad una collana per promuovere ricerche che ridefiniscono la relazione tra cultura della complessità e della sostenibilità in termini di totale interdipendenza.
In evidenza
9788822268716_0_536_0_75
ON THE INTERPLAY OF IMAGES
Imaginaries and Imagination in Science Communication
a cura di Andreas Metzner-Szigeth
Leo S. Olschki Editore, 2022

Immagini, immaginari e immaginazione sono potenti strumenti di mediazione nei processi di comunicazione della scienza. Assolvono altrettanto bene funzioni epistemiche e poietiche mentre innescano invenzioni, innovazioni e iniziative.
Questo volume si concentra sull’aumento della nostra comprensione delle capacità generative di immagini, immaginari e immaginazione.
In che modo ispirano discorsi, pratiche e sviluppi nella scienza, nella tecnologia e nella società?
Il volume comprende due saggi del Centro Ricerche sAu:

  • Luca Toschi, Generative Communication Paradigm. Very Simple Prolegomena to Future Design and Implementation
  • Eugenio Pandolfini, Lisa Capitini, Ilaria Marchionne, Marco Sbardella, Viola Davini, Generative Communication Paradigm to Study the Imaginary about Childbirth. How Science Communication can Promote Health Literacy
Copertina-pandolfini.png
IL PAESAGGIO NASCOSTO
Quale comunicazione nei luoghi della complessità
Leo S. Olschki Editore, 2019
Il libro risponde, in termini di ricerca scientifica (scientia), a uno dei bisogni più chiaramente avvertiti a livello di esperienze e attività che caratterizzano la dimensione quotidiana della vita (usus): la necessità di una comunicazione «orientata a valorizzare i singoli soggetti, a generare una conoscenza collaborativa, condivisa, cooperativa, basata su precisi valori etici, decisa a liberare l’energia che è dentro ogni uomo» in ambito agricolo e rurale. Il volume sul paesaggio nascosto, infatti, recupera anni di attività di ricerca per proporre la Comunicazione Generativa come strumento di community building: un modello di comunicazione che, superando le logiche trasmissive e gerarchiche legate al marketing tradizionale, crei le condizioni perché tutti i soggetti di un determinato territorio possano condividere un progetto di sviluppo nell’ambito del quale ognuno trovi il modo di comunicare, cioè di mettere in comune le proprie risorse.